Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su "Più informazioni"

Benvenuto su nonsolopsicologia.it

Psico Attualità

Nomen, omen.

Dott.ssa Silvia Ferretti

 

 

Quando stanno per venire al mondo un bimbo o una bimba i genitori in attesa si pongono innumerevoli domande. Durante le 40 settimane di gravidanza (e di co-gravidanza, perché anche i papà sono in trepidante attesa!) si accavallano e si alternano tantissime emozioni e preoccupazioni, quali la salute del piccolo, i dolori del parto, la difficoltà di diventare genitore, le spese che si dovranno affrontare… e così, tra un’ecografia, un giro per i negozi per bambini, un corso di preparazione al parto, sorge la fatidica domanda che per tutti i genitori suona allo stesso modo: che nome gli/le mettiamo? Senza dubbio abbiamo tutti partecipato, direttamente o indirettamente, a questi “simpatici siparietti” in cui mamma e papà propongono una serie di opzioni avvalendosi dei consigli di parenti ed amici, perfino di guide e libri, o di forum in rete, fino ad arrivare ad interessanti trattative del tipo “se è maschio scegli tu, se è femmina scelgo io”, “questo lo scegli tu, il prossimo io”.
Ma la scelta del nome, sebbene sembri qualcosa di routinario e forse banale, è in realtà un processo importante e complesso. Innanzitutto il nome è un diritto, e questo è sottolineato dal Codice Civile (Art.6) che ci rammenta che “Ogni persona ha diritto al nome che le è per legge attribuito”; il nome è, inoltre, sinonimo di identità, in quanto grazie ad esso siamo chiamati, individuati e riconosciuti. Grazie al nome ci distinguiamo dagli altri, ci sentiamo unici, basti pensare all’emozione che si prova nel momento in cui qualcuno ci saluta chiamandoci per nome, o alle volte in cui senza dubbio ci è capitato di sentirci felici perché qualcuno “si è ricordato il nostro nome”…
In psicologia, vi è una certa unanimità nel pensare al nome come estensione vocale dell’identità della persona, che influisce sull’organizzazione della personalità. Esso è una sorta di etichetta che identifica gli individui e che li rende pensabili e visibili di fronte agli altri.
La scelta del nome, che ora forse non appare più così semplice, spetta ai genitori, e dietro si nasconde un mondo: la loro storia personale, i miti familiari che si tramandano di generazione in generazione. Così, vi sono genitori che danno ai propri figli nomi di nonni o comunque antenati, a volte in ricordo di qualche parente scomparso, nomi di personaggi storici o famosi, nomi che ricordano qualcosa o qualche evento, o a volte nomi distintivi e particolari (per non dire bizzarri!), nomi che abbiamo un particolare suono accanto al cognome, ecc… Il nome, quindi, è portatore di aspettative e desideri dei genitori e può portare con sé un copione di vita che viene consegnato al nascituro, anche se molto spesso inconsapevolmente. La scelta del nome racchiude non solo l’impegno di garantire un’identità al bambino, ma anche quella di tratteggiare il suo destino e la sua storia.
Gli antichi dicevano “Nomen Omen”, cioè “un nome un destino” e forse non sbagliavano. Pensiamo al vissuto di un bambino che viene chiamato col nome di un personaggio importante o famoso, o col nome di un nonno che aveva una posizione rilevante… pensiamo al vissuto di questi bambini che saranno poi adulti, e a quello che si porteranno dentro ad esempio, qualora non riuscissero ad “essere come lui”. Ancor peggio, a mio avviso, pensiamo a quei bambini che portano il nome di una persona cara scomparsa prematuramente… certamente si porterà dentro qualcosa che non sempre è facile elaborare.
La scelta del nome per il proprio figlio, ritengo debba essere fatta con immenso rispetto per chi arriverà e se sarà svincolata da aspettative e miti familiari, forse il bambino potrà più facilmente costruirsi una propria storia.

FaceBook  Twitter  

Archivio

Powered by mod LCA

Cerca nel sito