Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su "Più informazioni"

Benvenuto su nonsolopsicologia.it

Psico Arte

“C’era una volta ….” Il magico mondo delle fiabe

 

 

 Dott.ssa Alessandra Paladino

 

"Le fiabe sono l'espressione più pura e semplice
dei processi psichici dell'inconscio collettivo".
Marie-Louise Von Franz, allieva di Carl Gustav Jung


Ognuno di noi da qualche parte, nella sua memoria storica, ha il ricordo di quando da bambino gli si raccontavano le fiabe. Se ci si sofferma un attimo e ci si concentra su quel momento, si avrà quasi la sensazione di percepirne il calore, di sentire il profumo della stanza, di cogliere la meravigliosa atmosfera che la avvolgeva e la serenità e la gioia di aver condiviso quel tempo magari accoccolati tra le braccia degli affetti più cari …insomma sembrerà di tornare al magico mondo di un tempo.
Ma è davvero così importante il racconto delle favole per un bambino? Ebbene si!!!

 


Bruno Bettelheim, noto psicoanalista infantile, nel suo libro Il mondo incantato, sostiene che le fiabe abbiano il potere di evocare situazioni che consentono al bambino di affrontare ed elaborare le realtà della propria esistenza. Sono utili poiché aiutano a tradurre in immagini visive gli stati interiori, perché aiutano a trasportare nella realtà significati nascosti e perché esprimono il mondo interiore in modo simbolico, dunque elaborano l’inconscio.
Il tempo del racconto prima di andare a dormire è molto importante per il bambino e per la relazione tra genitori e figli. Quando un genitore racconta una fiaba al proprio figlio gli dedica del tempo, un tempo fatto di presenza e di attenzione incondizionata, che parla di affetto e pazienza, che lo aiuta nella crescita delle sue capacità emotive e cognitive, che dona sicurezza al bambino e che gli consente di tracciare nella sua memoria emotiva l’esperienza del “sentirsi accuditi e accolti”, un’esperienza fondamentale per la crescita del piccolo!

 


Durante l’ascolto di una fiaba il bambino è totalmente assorbito dal mondo fatato: interpreta i suoi protagonisti, ne assimila le azioni, vive le loro emozioni e sperimenta i vari ruoli. Le favole danno la possibilità ai bambini di scoprire il proprio mondo emotivo, di apprendere nuovi schemi di comportamento e di imparare a rispondere più efficacemente a situazioni difficili o di disagio. Un bambino, nel riconoscersi nei protagonisti, identificandosi in essi, riuscirà ad entrare in contatto con le emozioni esperite ed imparerà a riconoscerle e a dargli un nome, quindi ad esprimerle.
Inoltre, lo spazio del racconto è fondamentale per aiutare il piccolo a sviluppare l’immaginazione e le capacità necessarie per superare le piccole paure, le insicurezze e i conflitti, inoltre accresce la fiducia in se stessi. Le favole insegnano anche ad avere pazienza, ad essere empatici, ad osservarsi e ad avere coraggio. Insomma aiutano i bambini a sviluppare l’intelligenza emotiva che è una risorsa di fondamentale importanza per la vita in generale e nello specifico per imparare a gestire le emozioni e per migliorare le capacità relazionali con gli altri.
Inoltre, ci sono favole per ogni età. Già ad un anno, i bambini possono prestare attenzione a brevi e semplici racconti; poi, intorno ai 3-4 anni, il loro interesse sarà rivolto a storie che rimandano alle loro attività quotidiane, come per esempio mangiare, dormire, vestirsi, giocare, lavarsi; invece attorno ai 4-5 anni ameranno ascoltare e identificarsi con storie riguardanti fate, principesse, cavalieri, maghi, animali. Anche se in modo diverso, crescendo le favole continuano ad affascinare ed è “sano” che gli adulti sappiano lasciarsi conquistare da un buon libro, da un’avvincente rappresentazione teatrale o da una bel film.
Dunque genitori raccontate le fiabe ai vostri figli e a voi bambini buona magia!!!

 


 

FaceBook  Twitter  

Archivio

Powered by mod LCA

Cerca nel sito